Consigli preziosi per lanciare un'efficace attività di (digital) marketing internazionale

Riferirsi ad un pubblico internazionale richiede un impegno costante ed una conoscenza approfondita dei mercati. Una strategia di digital marketing internazionale ben pianificata permette all’azienda di rivolgersi al pubblico estero in maniera efficace e di aumentare la notorietà del brand. Sei pronto a cogliere quest’occasione?
marketing-digitale-internazionale-02.jpg

Mentre si prevede una crescita globale della classe media da 1,8 a 5 miliardi di persone entro il 2030, per i brand l’attenzione deve essere rivolta a “pensare globale e agire locale”. In questa direzione gli strumenti di digital marketing internazionale permettono all'azienda di valutare le performance della strategia adottata in maniera accurata abilitando i responsabili ad apportare modifiche tempestive. Inoltre, attivando una strategia di comunicazione online integrata su più canali è possibile garantire coerenza e coordinamento nei messaggi diffusi in tutti i Paesi in cui l’azienda è interessata a commerciare i propri prodotti. 


Cos'è il digital marketing internazionale?

L’obiettivo principale di un’azienda già internazionalizzata è quello di aumentare la brand awareness su Paesi fondamentali per l’incremento dei profitti. Per farlo è importante attuare una strategia di digital marketing internazionale ben pianificata che favorisca il raggiungimento del pubblico target attraverso il web, i social media ed il direct email marketing. Questi strumenti, allo stesso tempo, facilitano le dinamiche di lead generation e favoriscono l’aumento del tasso di conversione grazie ad una migliore gestione delle relazioni con i clienti e i potenziai interessati.
    
Perché una strategia di digital marketing internazionale abbia successo, tuttavia, è necessario che l’azienda conosca approfonditamente il Paese in cui vuole commercializzare il proprio prodotto, con particolare riferimento a: 

  1. Caratteristiche culturali
    Valori, abitudini, gusti e lingua influenzano in maniera decisiva le strategie adottate dall'impresa nei Paesi esteri. Potrebbero essere necessari adattamenti a livello di prodotto, di distribuzione e di marketing. In particolare, per quanto riguarda la comunicazione è importante sottolineare come traduzioni letterali in realtà non siano efficaci. Rivolgersi a specifiche nazionalità non significa solo attivare una rete vendita adatta a quel paese. Per generare successo è necessario mettere al centro il cliente partendo dalla sua cultura, dai suoi comportamenti, alla sua lingua. Come si fa? Localizzando, attraverso traduzioni estremamente accurate e comunicazioni adatte al contesto culturale in cui le aziende si trovano ad operare.
     
  2. Fattori economici
    Reddito procapite, equilibrio tra domanda e offerta, metodi di pagamento e valuta influenzano direttamente i profitti dell’impresa all'estero. Entrare in Paesi a basso reddito, ad esempio, può rivelarsi controproducente se l’impresa è costretta ad abbassare i prezzi fino a coprire a stento i costi. Per questo analisi preventive accurate si rivelano di importanza fondamentale.
     
  3. Fattori politici
    Barriere all'entrata, leggi e normative, rischi politici legati a guerre e sommosse popolari possono avere un’influenza decisiva sul destino dell’impresa nei Paesi esteri, soprattutto in caso di investimenti diretti. In Thailandia, ad esempio, le aziende estere non possono possedere più del 49% di un’azienda thailandese. Ciò influenza pesantemente le strategie di internazionalizzazione delle aziende che devono cercare di trovare partner affidabili all'interno del paese.     

Per avere migliori possibilità l’azienda può indagare ulteriori aspetti come l’andamento  generico delle dinamiche del mercato estero, ciò che è stato fatto precedentemente dai concorrenti e delle difficoltà incontrate. Una volta determinate tutte le caratteristiche culturali e socio-economiche di cui è necessario tener conto l’azienda può procedere alla pianificazione prima, e all'implementazione poi, di strategia di digital marketing internazionali localizzate.

marketing-digitale-internazionale-03.jpg

10 consigli + 1 per un efficace strategia di digital marketing internazionale

  1. Identificare un’area limitata in cui focalizzare gli sforzi sulla base di performance di mercato e aspetti culturali
  2. Scegliere la strategia migliore di profilazione migliore da attuare per Paese o per lingua
  3. Stabilire quali sono i principali mercati di riferimento dei concorrenti e quali sono i mercati che presentano un migliore profittabilità per il prodotto
  4. Definire il traffico potenziale raggiungibile attraverso una strategia di comunicazione online e il relativo profitto potenziale
  5. Analizzare il percorso di ricerca di informazioni degli utenti sul web. Quali keywords utilizzano? A quali informazioni sono interessati? Sono disposti ad acquistare prodotti e a chiedere informazioni online?
  6. Analizzare la visibilità e il posizionamento del website aziendale sui motori di ricerca e individuare margini di manovra
  7. Valutare il potenziale di ogni canale di comunicazione per il mercato di riferimento, individuando i migliori punti di contatto attraverso la creazione di una customer journey map. Quali sono i canali più efficaci per raggiungere il target? Social networks? Direct Email Marketing? Blog? Content-marketing? Co-marketing?
  8. Identificare i social networks più adatti a raggiungere il proprio target nei Paesi esteri
  9. Accrescere la popolarità del marchio grazie a strategie di aumento della brand awareness da attuare attraverso i canali online
  10. Calcolare il ROI. Questa fase può risultare difficoltosa, soprattutto se si opera in un mercato globale molto vasto, tuttavia avere la possibilità di individuare i trend di mercato è importante per avere un quadro completo della situazione.
  11. Ottimizzare l’esperienza dell’utente e l'esperienza cliente (user e customer experience) sul tuo website

Localizzazione

Le strategie di marketing internazionale di maggiore successo tengono conto dell’importanza delle dinamiche di localizzazione adattando la comunicazione e i canali per diffonderla alle esigenze del pubblico estero. 

Il mondo sta diventando un posto molto più piccolo. In qualsiasi strategia di digital marketing internazionale (tra cui quelle che utilizzano i social media) la localizzazione è fondamentale. Nel nostro lavoro fianco a fianco delle aziende, abbiamo osservato un numero significativo sempre più alto di imprese che lanciano iniziative “english-driven” in tutto il mondo, oppure campagne su Facebook “one size fits all”, dimenticando poi di coinvolgere le persone “nell’ultimo miglio”.  Quindi prima di dare il via alla tua strategia di digital marketing internazionale, considera i seguenti cinque consigli su come commercializzare con successo il tuo prodotto e servizio ad un pubblico internazionale: 

  • Inizia con l’accumulare competenze cross-culturali
  • Comprendi la legislazione locale
  • Personalizza il Search Engine Marketing sulla base dell’utilizzo locale
  • Adatta le attività sui social media sulla base delle diverse lingue

Oggi i dati dimostrano che la personalizzazione e la localizzazione di contenuti sui diversi mercati e su diverse culture (specifiche), moltiplica in modo esponenziale l’effetto desiderato.

Sei pronto ad approfittare di tutti i benefici di una strategia di digital marketing internazionale ben pianificata?